Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, sagre. Confcommercio incontra Bruno Ceccherini e risponde alla Pro Loco di Campagnatico

gabriella orlando Gabriella Orlando

Continua l'impegno di Confcommercio a tutela del comparto della ristorazione. Si è svolto martedì 9 aprile in Comune a Grosseto un importante incontro/confronto tra il vicesindaco e assessore al commercio Bruno Ceccherini e i rappresentanti delle associazioni di categoria sul tema sagre così come richiesto nell'ultima lettera inviata a tutti i Comuni.

"La riunione ? commenta Gabriella Orlando, direttore Confcommercio Grosseto ? è stata molto costruttiva grazie anche alla disponibilità al dialogo offerta dall'amministrazione comunale. La discussione non si è esaurita e proseguirà in un prossimo futuro. C'è l'auspicio che l'approccio mostrato dal capoluogo di provincia possa essere preso ad esempio anche dalle altre amministrazioni comunali della provincia alcune delle quali, però, a quanto pare preferiscono tirare dritto per la propria strada". Il direttore di Confcommercio Grosseto si riferisce in particolare al caso Campagnatico e alla risposta che il presidente della Pro loco di quel comune ha voluto dare proprio all'associazione di categoria che nei giorni scorsi aveva criticato il calendario sagre 2024 varato dalla Giunta del sindaco Pesucci.

"Le parole del presidente della Pro loco di Campagnatico, Andrea Viani, ci danno l'occasione per essere ancora più precisi e per sottolineare ? aggiunge il direttore Gabriella Orlando ? che i giorni di sagra programmati quest'anno a Campagnatico non sono circa 40 come bonariamente avevamo segnalato in un nostro precedente intervento, bensì 50. Che diventano 61 se si considera la sovrapposizione di due eventi nel periodo 22 agosto ? 1 settembre. Stiamo cioè parlando di quasi due mesi di ristorazione parallela che si mette in concorrenza diretta con la ristorazione professionale non soltanto del Comune di Campagnatico, bensì di tutto il comprensorio grossetano con un numero di coperti spropositato rispetto agli equilibri del settore. Tuttavia ? prosegue la Orlando ? poiché, a prescindere da tutto, riteniamo le attività delle diverse Pro loco operanti in Maremma molto importanti per la promozione turistica del territorio, chiediamo al presidente Andrea Viani un incontro per conoscere direttamente da lui e dal Consiglio direttivo della sua associazione quali sono state le iniziative di promozione turistica a favore di Campagnatico realizzate dalla Pro loco negli ultimi tre anni e quali, invece, si intendono realizzare per questo 2024 e per gli anni futuri anche grazie agli introiti delle manifestazioni enogastronomiche in programma questa estate. Il nostro è un invito ad un confronto costruttivo finalizzato a incrementare le occasioni di visibilità e di crescita culturale per tutta la Maremma".