Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Orbetello, il premio Anguilla d'oro 2024 va al fotografo e social media manager Giacomo Fè

giacomo fè Il fotografo e social media manager Giacomo Fè

Ad essere premiato sarà un fotografo apprezzato in tutto il mondo. Mercoledì 8 maggio alle 15 la sala consiliare del Comune di Orbetello ospiterà la premiazione dell'anguilla d'oro, il prestigioso premio conferito agli orbetellani che si sono contraddistinti nel corso dell'anno e che quest'anno sarà conferito al fotografo e social media manager, Giacomo Fè.

Per l'edizione 2024 dell'anguilla d'oro la Pro Loco Lagunare ha scelto Giacomo Fè che il presidente, Lorenzo Scateni, ha definito Un orbetellano alla costante scoperta del mondo.

"Non è mai facile assegnare questo premio ? spiega ancora Scateni ? perché andando ad approfondire ci sono molti nostri concittadini lagunari che si distinguono nel resto del Paese e del mondo per le loro qualità e, quest'anno, la nostra attenzione si è concentrata su Giacomo Fè, fotografo e social media manager che, grazie al suo lavoro ha girato il mondo. Giacomo è una persona che sa incantarti con i suoi racconti, per ogni parte del mondo che ha visitato ha un aneddoto particolare, attraverso il quale riesce a trasportarti nel suo vissuto".

Giacomo Fe?, fotografo e Social Media Manager, aiuta i professionisti del turismo, gli enti e mensili cartacei o online a consolidare o migliorare la propria immagine il proprio marketing e produrre contenuti per la realizzazione di reportage, attualmente ha visto 42 nazioni riconosciute e una che sulle mappe non esiste, producendo quasi 100 assignment.

Prima di centrare la sua professione nella fotografia, Giacomo ha trascorso dieci anni come art director per alcuni gruppi pubblicitari internazionali (Armando Testa. J.W.Thompson, Young&Rubicam) seguendo la comunicazione di alcuni prodotti (Toyota, Alitalia, Mazda, Maggiore Autonoleggi) in advertising e below the line. Dal 2000 inizia a focalizzare la sua esperienza nella fotografia, prima nel settore della cosmesi femminile e l'abbigliamento poi come reporter specializzato nel viaggio e turismo, lavorando con enti, Ong, associazioni e Gal L'attitudine, la collaborazione con un fotografo National Geographic e un Master in Comunicazione e Cultura del Viaggio vinto grazie ad un progetto (Uganda) della Società Geografica Italiana, lo fanno approdare alla sua prevalente attività attuale, la produzione di reportage fotografici per mensili di viaggio, leisure e cultura. Tra i suoi clienti alcuni gruppi Alberghieri, Associazioni Turistiche ed Enti.

"Viaggiatore per passione e per lavoro Giacomo racconta le sue destinazioni fotografando per alcuni mensili di viaggio italiani e esteri e per clienti privati che gli commissionano ritratti, reportage di produzione o immagini commerciali. Profondamente convinto che il viaggio non e? uno spostamento geografico ma una condizione mentale e? curioso in Italia come nell'emisfero opposto del globo, pensa ci sia una storia interessante da raccontare anche fuori casa. Descrive le sue esperienze con paesaggi, ritratti e scene di vita, non dimenticandosi che food e hotel sono espressioni di un viaggio. Abituato ad entrare in silenzio, in punta di piedi in una scena cerca di non dimenticare mai che spesso il fotografo e? un ospite eccezionale, un osservatore discreto a cui qualcuno ha dato il privilegio di immaginare e fissare un momento di vita, una vallata e esprimere con una fotografia il carattere di una persona o di un luogo. Quando non e? in viaggio ha base dal 2007 ad Orbetello in Provincia di Grosseto, in piena terra di Maremma." (tratto dalla bio di Giacomo Fè per approfondimenti www.giacomofe.com)

"Il lavoro di Giacomo - prosegue il presidente ? è molto conosciuto e, documentandoci, abbiamo avuto modo di capire quanto il suo lavoro sia apprezzato da numerose testate prestigiose e nell'ambito della promozione turistica. Un premio meritatissimo quindi, sia per l'attività che svolge sia per la personalità di Giacomo che, per quanto mi riguarda, è stato una piacevole scoperta. Sono alla mia terza anguilla d'oro, ognuna è stata speciale a modo suo, e Giacomo rappresenta uno sguardo sul mondo di cui noi orbetellani non possiamo che andare fieri".

L'anguilla d'oro solitamente viene consegnata durante le Feste di Maggio, ma proprio il continuo peregrinare di Giacomo ha richiesto un'anticipazione: "Abbiamo dovuto anticipare di qualche giorno il conferimento del premio ? sottolinea Scateni ? proprio perché domenica 19 maggio Giacomo non avrebbe potuto essere con noi, in quanto deve ripartire per uno dei suoi viaggi. Ringraziamo l'amministrazione comunale per averci messo a disposizione la sala del consiglio comunale in previsione della consegna del premio e per aver garantito una propria delegazione durante la premiazione. Della delegazione farà certamente parte l'assessore alla cultura e al turismo del Comune di Orbetello, Maddalena Ottali, che tiene moltissimi a questo premio e va particolarmente orgogliosa di tutte le eccellenze che rendono celebre Orbetello nel mondo. A lei va il nostro più sentito ringraziamento per sostenere con forza ogni nostra iniziativa".

Domenica 19 maggio alle 18, nella terrazza antistante l'ex Polveriera Guzman, saranno consegnati il Cavaliere d'Italia, riconoscimento che premia le aziende migliori del territorio, e il nuovo premio al merito: "Istituito in quanto ? conclude il presidente - ogni anno ci sono diversi orbetellani che meritano un riconoscimento per per un gesto che può essere estemporaneo o unico nel corso della vita di una persona, per la dedizione al paese, alle persone bisognose e quindi ci sembra giusto premiare anche questi cittadini. La scelta della persona che lo riceverà è di nostra competenza e la decisione viene presa tenendo conto diversi aspetti che la rendono speciale".