Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Manciano, gli alunni nel viaggio-studio che ricorda il gemellaggio della cittadina con Nyons

Gli studenti che hanno partecipato al viaggio Gli studenti che hanno partecipato al viaggio

Daniela Vignali, assessora all'Istruzione del Comune di Manciano, ha voluto fortemente realizzare un viaggio di istruzione a Nyons, comune francese di 7.357 abitanti situato nel dipartimento della Drôme della regione dell'Alvernia-Rodano-Alpi, dal 20 al 24 maggio, con le classi prime della scuola secondaria di primo grado di Manciano, Marsiliana e Saturnia: in tutto 36 studenti e studentesse e 8 accompagnatori.
"Sono 31 anni che la città di Manciano è gemellata con Nyons - afferma Vignali - e già dallo scorso anno le due amministrazioni comunali hanno voluto rinsaldare il legame, proponendo l'avvio di una collaborazione tra le istituzioni scolastiche delle due realtà".
Un progetto educativo, cofinanziato dal Comune, che si è concretizzato con la collaborazione della dirigente scolastica Francesca Iovenitti dell'istituto comprensivo di Manciano.
"In nome di una visione dell'incontro e della conoscenza - afferma ancora Vignali - abbiamo creato una liaison tra la Francia e l'Italia, Nyons e Manciano e le famiglie e i ragazzi hanno potuto, dallo scambio, trarre ricchezza culturale, svago ed esperienza. In un momento epocale come questo, fatto di guerre e atrocità nel mondo, stringere legami tra Paesi e infondere ai più giovani l'importanza di affrontare scambi interculturali per la propria crescita personale, per noi è un dovere morale, in quanto rappresentiamo l'istituzione. Ringrazio la dirigente scolastica Iovenitti per il grande lavoro fatto e l'impegno profuso che hanno portato a questo bel risultato e le famiglie per aver sostenuto il progetto".
"Questo progetto - spiega il sindaco di Manciano, Mirco Morini - si basa sulla condivisione delle esperienze e sulla trasversalità dei popoli. Per Manciano, inoltre, questo viaggio ha rappresentato un momento di marketing territoriale importante in quanto, considerata la consuetudine di scambio di doni tra Nyons e Manciano che, oltre all'accoglienza e alla cordialità, ha permesso di conoscere le eccellenze dei due territori in un'ottica di scambio e conoscenza, donando i nostri prodotti del territorio". "Queste sono le esperienze che fanno crescere i ragazzi - conclude la dirigente scolastica Francesca Iovenitti ? e che danno la possibilità di conoscere da vicino paesi lontani dal nostro. La nostra scuola sosterrà sempre progetti di questo tipo. Grazie alla collaborazione dell'assessorato all'Istruzione del Comune di Manciano e delle famiglie che hanno permesso un viaggio di istruzione di questo livello".