Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, l'olio extravergine di oliva toscano è di nuovo protagonista. Maxi evento a Firenze

Protagonista l'olio

L'oro verde trova il suo green carpet in Toscana: lunedì 8 aprile alle ore 11 al Cinema La Compagnia, a Firenze, torna la Selezione Regionale degli Oli Extravergine d'oliva Dop e Igp della Toscana 2024. A svelare prospettive e novità del settore saranno: il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, la vicepresidente e assessora all'agroalimentare Stefania Saccardi, il presidente di PromoFirenze Massimo Manetti, il segretario generale della Camera di Commercio di Firenze Giuseppe Salvini, il direttore di Fondazione Sistema Toscana Francesco Palumbo. Partecipano anche Alessandro Parenti Professore Università di Firenze ? D-AGRI, Gaia Meoni Ricercatrice Università di Firenze - CERM e Chiara Cherubini Tecnico Analitycal.A consegnare i riconoscimenti alle 45 etichette premiate, insieme alla vicepresidente Saccardi saranno i presidenti dei Consorzi degli oli DOP e IGP della Toscana. Previste anche alcune menzioni speciali per la migliore "Selezione olio Monocultivar", "Selezione olio Biologico", "Selezione Biofenoli" e la "Selezione Packaging", oltre all'ambito titolo di "Migliore olio" per ciascuna DOP e IGP su almeno tre oli selezionati.
Conduce la manifestazione Simona Bellocci, giornalista di Intoscana.it.
L'evento verrà trasmesso in diretta sui social di Regione Toscana, Camera di Commercio di Firenze, BuyFood, InToscana.it

La Selezione degli oli nasce con l'obiettivo di evidenziare e promuovere i migliori oli DOP e IGP della Toscana, allo scopo di sostenere e far crescere in Italia e all'estero, attraverso azioni promozionali economiche e di immagine, anche con iniziative plurisettoriali, il comparto olivo-oleicolo regionale, e allo stesso tempo per diffondere la cultura dell'olio extravergine di oliva di qualità certificata, stimolando lo sforzo delle imprese olivicole e di quelle legate alla trasformazione (frantoi) al potenziamento (e stabilizzazione) della produzione ed al continuo miglioramento della qualità del prodotto.