Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, i Festival della Maremma non si faranno attendere: si lavora ai programmi

Eventi al Giardino dell'archeologia Grosseto Eventi al Giardino dell'archeologia Grosseto

Confermati anche nel 2024 i Festival di Maremma e cioè I Luoghi del Tempo, Maremma Archeofilm e Festa del Cinema di Mare (con la direzione artistica di Giovanni Veronesi), le rassegne di spettacolo e cinema organizzate da Associazione M.Arte che caratterizzano e vivacizzano la calda stagione culturale nel territorio della provincia di Grosseto.
In attesa di consolidare i programmi, gli organizzatori attestano il grande slancio produttivo e artistico che rafforza il rapporto delle tre manifestazioni con il territorio maremmano e con le istituzioni di riferimento, grazie anche a ospiti di prestigio e l'investimento in nuovi talenti artistici. Grande importanza, infatti, continuano a rivestire anche quest'anno i sostegni di Regione Toscana e Fondazione CR Firenze, che, insieme alla presenza e al supporto delle amministrazioni locali e degli sponsor ? RRD e Conad Grosseto, SCAV Prema - sostengono proposte di grande spessore e progetti culturali che portano il pubblico alla scoperta dei luoghi e delle arti dello spettacolo in modo originale e creativo.
I Luoghi del Tempo verrà presentato a inizio maggio e avrà inizio il 24 maggio per concludersi il 9 giugno con nove giornate di spettacolo, incontri e nuove produzioni per tre fine settimana consecutivi; il festival, che quest'anno ricorderà due importanti anniversari come gli 80 anni dalla Strage di Niccioleta e i 70 dalla tragedia mineraria di Ribolla, come da tradizione abbraccia la Maremma Toscana nella sua interezza portando il pubblico alla scoperta di luoghi suggestivi come, per citarne alcuni coinvolti in questa 14esima edizione, il Parco dell'Uccellina, la Badia Ardenghesca a Civitella Paganico, la Pineta della Feniglia a Orbetello, Terrarossa alla Marina di Scarlino.
Maremma Archeofilm viene confermato a luglio (dal 18 al 20) al Giardino dell'Archeologia di Grosseto e mantiene l'organizzazione in collaborazione con la casa editrice Giunti (Archeologia Viva) e "Firenze Archeofilm" per portare archeologia, arte e ambiente come tematiche centrali delle tre sere cinematografiche previste, tutte a ingresso gratuito.
Festa del Cinema di Mare conferma la direzione artistica del regista toscano Giovanni Veronesi e un programma arricchito, oltre che di nuove pellicole a tema marittimo, di incontri ed eventi a chiudere il mese di agosto (dal 23 al 27) a Castiglione della Pescaia.
Con il festival torna anche il Premio Mauro Mancini (bando aperto da fine gennaio), concorso europeo per corti cinematografici promosso nell'ambito della Festa. Lo scopo del premio, dedicato allo scrittore, giornalista e navigator toscano, scomparso drammaticamente in mare durante un'impresa con Ambrogio Fogar, è approfondire, attraverso il cinema, il rapporto tra uomo e mare nei suoi molteplici aspetti: viaggio, avventura, navigazione, conoscenza. Il mare come luogo di incontro di culture e civiltà è l'elemento naturale il cui equilibrio biologico è fondamentale per la vita, risorsa naturale e risorsa economica; tutti temi che furono cari a Mancini. L'iscrizione al concorso, che prevede una simbolica cifra di iscrizione di 5 euro, è aperta fino al 20 luglio 2024 e possibile attraverso la piattaforma filmfreeway, al link: https://filmfreeway.com/FESTADELCINEMADIMAREDal 2019, il Premio Mancini è affiancato dal Premio speciale Guido Parigi per il miglior cortometraggio di taglio giornalistico, confermato anche per il 2024. Per info e programmi: http://www.festivaldimaremma.it/