Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, la Lega: "E' mancato poco per confermare il nostro rappresentante in Provincia"

Palazzo provinciale Palazzo provinciale

La Lega non riesce a ottenere il consigliere provinciale. "Siamo dispiaciuti perché è mancato davvero poco per confermare il nostro rappresentante a Palazzo Aldobrandeschi, seppure sapevamo perfettamente che la partita sarebbe stata molto difficile in una competizione elettorale che è di secondo grado, cioè dove non votano i cittadini ma solo gli eletti in Consiglio comunale. In primo luogo voglio ringraziare il nostro candidato a consigliere provinciale Walter Capitani che si è speso senza risparmio raccogliendo più voti del previsto e che è risultato il primo dei non eletti, non rientrando fra i sei consiglieri provinciali di centrodestra per un mero pugno di voti ponderali. Parimenti voglio ringraziare tutta la squadra della Lega della Provincia di Grosseto che ha curato questa tornata elettorale - il Responsabile Enti Locali Luca Grisanti, il Responsabile per le elezioni Provinciali Andrea Di Meglio, il Consigliere Provinciale uscente Andrea Maule, il Commissario Comunale di Grosseto Arturo Bartoletti e i Segretari delle sezioni locali che si sono realmente impegnati nel raccogliere voti e consensi per Capitani, così come tutti gli eletti della Lega che hanno dato il loro contributo. E' anche grazie al risultato del partito della Lega se oggi il centrodestra può vantare la maggioranza in Provincia di Grosseto e quindi, di fatto, delegittimare il Presidente della Provincia di Grosseto, ormai in minoranza in Consiglio Provinciale". Così interviene il commissario provinciale della Lega di Grosseto Massimiliano Baldini.
"Ventiquattro Consiglieri Comunali in Provincia di Grosseto hanno votato la Lega e ciò significa che il nostro partito è largamente rappresentato sull'intero territorio provinciale, esprimendo ovunque peso e titolarità politica. Per questi motivi - continua il rappresentante del partito di Matteo Salvini - la trasparente e chiara azione politica che ha connotato la Lega in queste settimane prosegue nella sua direzione con altrettanta fermezza e determinazione, guardando agli appuntamenti elettorali amministrativi ed europeo con rinnovata e più salda fiducia di prima."
"E' anche grazie al risultato della Lega" - commenta Luca Grisanti, responsabile provinciale Enti locali - "se oggi il centrodestra può vantare la maggioranza in Provincia di Grosseto. Un risultato su cui si dovrebbe aprire una riflessione complessiva anche da parte del Presidente della Provincia, ormai minoranza in Consiglio Provinciale.
E prende posizione anche il commissario comunale del Carroccio, Arturo Bartoletti: "Dopo le divisioni all'interno del partito era inevitabile un momento di difficoltà. Infatti in queste elezioni votano gli amministratori locali, non i cittadini. E il voto riflette accordi reciproci che spesso creano situazioni imprevedibili e penalizzano alcuni candidati. In ogni caso nutriamo forti dubbi sui futuri equilibri di questa assemblea e sulla sua reale prospettiva, priva come è di una maggioranza forte e coesa e con tanti problemi da risolvere che vanno ben oltre gli slogan con cui la sinistra tende a concentrarsi sui problemi piccoli senza essere in grado di affrontare e risolvere quelli grossi. Siamo quindi in attesa degli eventi, siamo sul territorio a disposizione dei cittadini e siamo pronti al dialogo con le altre forze di centro destra. Ma senza inciuci, senza compromessi di palazzo, con trasparenza e impegno e anche con la grande consapevolezza del ruolo che i partiti esercitano nei governi locali, senza ipocrisie, senza falsi civismi e senza repentini cambi di fronte."