Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, torna l'iniziativa Il Grifone è di tutti: ingressi gratuiti per gli alunni delle scuole

le maglie del Grifone le maglie del Grifone

Torna l'iniziativa Il Grifone è di Tutti, progetto che distribuisce in città ingressi gratuiti di Curva Nord dello Stadio Carlo Zecchini. In occasione della gara di domenica 17 marzo ore 14.30 Grosseto-Sporting Club Trestina, i biglietti sono stati assegnati in particolare alle classi della Scuola Luciano Bianciardi, agli alunni dell'indirizzo Tecnico, Grafica e Comunicazione.
Grazie alla disponibilità e al contagioso entusiasmo dell'istituto, la società ha inoltre deciso di incaricare gli studenti del Polo Bianciardi di progettare la veste grafica delle maglie ufficiali del Grifone targato 2024-2025. Un'iniziativa che ha riscosso tra gli alunni una curiosità travolgente e della quale Grosseto non vede l'ora di apprezzare il risultato finale. Una proposta che i docenti e i ragazzi hanno accolto con entusiasmo, mettendosi subito al lavoro per realizzare questa prestigiosa commessa. Per l'occasione, in questi giorni due giovani giocatori del Grosseto, Manuele Giustarini, ex alunno del Tecnico Grafico, e Alessandro Romairone, accompagnati dalla fotografa ufficiale della squadra Noemy Lettieri e dalla segretaria di amministrazione Giulia Gentili, sono stati a scuola per parlare del progetto, dare ai ragazzi indicazioni e informazioni sul lavoro e vedere i primi bozzetti realizzati dai ragazzi.
Gli studenti impegnati attualmente nel progetto sono quelli delle classi 4A e 4B, coordinati dai docenti, Michele Ranieri, Donatella Bonaccorsi e Luca Di Maggio, ma potranno essere coinvolti anche altri studenti. I ragazzi dovranno quindi realizzare i modelli per le 3 maglie del Grosseto calcio: una rossa, una bianca e una di un colore a scelta, tenendo presente l'identità della squadra, i simboli della città e mettendo in campo tutta la loro fantasia e creatività.
In aggiunta la società ha destinato un numero supplementare di biglietti ai ragazzi del Liceo Classico Carducci-Ricasoli e del Liceo Scientifico G. Chelli, visto il grande interesse suscitato dai giovani verso la squadra della città.