Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, calcio: Folgav battuto ai rigori. L'invictasauro vola in finale contro il Venturina

Folgav in campo contro l'Invictasauro Folgav in campo contro l'Invictasauro

La finale della 49ª coppa Bruno Passalacqua in programma giovedì 13 giugno alle 21,15 vedrà scendere in campo il Venturina contro l'Invictasauro.
La semifinale tra Invictasauro e Follonicagavorrano è terminata 4-3 ai calci di rigore dopo 120 minuti senza neanche una rete. Una sfida lunga, magari povera di particolari emozioni, ma combattuta senza risparmio da entrambe le formazioni. Nella prima parte il Folgav, in giallo, ha saputo far valere il suo maggiore tasso tecnico con intraprendenza e manovre continue, l'Invictasauro, invece, è apparso più contratto e limitato nel gioco. Al 20' e al 22' i ragazzi di Pagliarini costruiscono due situazioni importante dalle parti di Massellucci. Sulla prima Pallini non riesce ad essere efficace sul rasoterra proveniente da destra, sulla seconda il cross a filo d'erba di Piazza non trova nessuno nell'area piccola. Situazione propizia per gli azzurri di Angelini al 28': disimpegno sbagliato della difesa, Berti mette alto un pallone non difficile. La ripresa è favorevole all'Invictasauro. Al minuto 8' Rosadoni rende concreta l'impressione di una squadra più determinata, la conclusione termina alta. Le formazioni, comunque, restano guardinghe, corte e strette, regna l'equilibrio, sono assenti conclusioni pericolose. Al 37' primo sintomo di tensione, Piazza protesta dalla panchina e viene espulso. Quindi Uccelletti (50') si prende la scena deviando da campione un pallone incandescente. I tempi supplementari si aprono con diversi fuorigioco da una parte e dall'altra. Al 12' Scartabelli rimedia il secondo giallo ed esce dalla scena, Folgav in dieci. Massellucci imita il collega intercettando un pallone altrettanto incandescente al minuto 16. Il secondo tempo supplementare non varia molto dal primo. Al 14' il Folgav trova la strada della rete con allegata la bandierina alzata per fuorigioco. Sale il nervosismo. Ai rigori i gialli sbagliano due volte, gli azzurri solo una (parata di Uccelletti). L'eccitazione massima al rientro negli spogliatoi durante il quale l'arbitro Argenti mostra il rosso a Giovannucci, Cionini, Criscuolo, Sorvillo, Calvi per un totale di 7 espulsioni per il Follonicagavorrano.
"C'è molto rammarico - commenta l'allenatore del Folgav Daniele Pagliarini - perché abbiamo condotto la partita per ampi tratti sia nei tempi regolamentari che nei supplementari. Abbiamo avuto buone occasioni nel primo tempo per sbloccarla, mentre loro si sono chiusi dietro e non abbiamo trovato spazi a sufficienza. Nel primo tempo siamo stati pericolosi in diverse occasioni, poi nella ripresa i ritmi sono un po' calati. L'Invictasauro ha provato a giocare compatta dietro e con qualche ripartenza, ma non ci ha mai creato problemi se non su palle inattive, mentre il primo tiro in porta lo abbiamo subito a cinque minuti dalla fine, quando già eravamo in dieci. Anche nei supplementari abbiamo avuto due palle gol clamorose, oltre al fatto che ci hanno annullato un gol a nostro avviso regolare per fuorigioco. La lotteria dei rigori non ci ha dato ragione, ma la prestazione è stata di altissimo livello. La partita è stata molto dura e spezzettata per i falli, ma l'abbiamo affrontata ottimamente contro una squadra fisica. Quindi non abbiamo nulla di cui rammaricarci, se non l'amaro in bocca per il risultato perché il cammino nel torneo è stato positivo".
Prima dell'inizio di Invictasauro - Follonicagavorrano sono state premiate le quattro squadre eliminate ai quarti: Atletico Piombino, Alta Maremma, Grosseto, Sant'Andrea. A Nicola Gatti (Sant'Andrea) il riconoscimento Aia di giocatore più corretto e collaborativo ricevuto dalle mani di Luca Furzi, presidente provinciale della sezione Aia di Grosseto. Un premio anche ai fotografi che hanno seguito il torneo: Giacomo Aprili, Mario Spalletta, Piero Parricchi.
INVICTASAURO: Massellucci, Pierciavalle (1' s.t.s Foudal), Paccagnini (3' p.t.s. Francavilla), Tavarnesi, D'Ovidio (9' s.t.s. Fortino), Affabile, Bruni, Rosadoni, Maruccia, Berti (1' st Conti), Pieri (43' Liculescu). A disposizione: Borghetti, Frediani, Steri, Sabbatini. Allenatore: Federico Angelini.
FOLLONICAGAVORRANO: Uccelletti, Simoncini (1' st Picci), Stefanini, Giovannucci (9' p.t.s. Calvi), Milano, Cionini, Moroni, Criscuolo, Pallini (49' st Miccoli), Piazza (14' st Vuturo), Scartabelli. A disposizione: Comparini, Agafitei, Pimpinelli, Sorvillo, Artino. Allenatore: Daniele Pagliarini.
ARBITRO: Alessio Argenti; 1° assistente Alessandro Cagnani, 2° assistente Giacomo Ginanneschi.
NOTE: espulsi: Piazza al 37' st dalla panchina per proteste, Scartabelli al 12' p.t.s. per doppia ammonizione; a fine gara Giovannucci, Cionini, Criscuolo, Sorvillo e Calvi tutti per proteste. Ammoniti: D'Ovidio, Giovannucci.
Calci d'angolo 6-3. Recupero: 2' + 4'; tempi supplementari 1' + 2'. Successione dei rigori.
Follonicagavorrano: Picci fuori, Milano rete, Cionini rete, Miccoli fuori, Vuturo rete.
Invictasauro: Tavarnesi rete, Maruccia rete, Conti parato, Fortino rete, Rosadoni rete