Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, al controllo dei carabinieri si finge un'altra persona per non dare la patente scaduta

Controlli sulle strade

Duecento veicoli e duecentocinquanta persone. E' stato un finesettimana intenso di controlli da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Grosseto, che nelle località sulla costa come nell'entroterra, hanno aumentato le pattuglie in servizio perlustrativo, indirizzandole lungo le arterie della viabilità principale, per assicurare condizioni di sicurezza migliori per gli utenti della strada, nonché nei centri città, per assicurare un normale decorso delle serate.

A seguito di controlli su strada, alcuni automobilisti in transito sulle vie di comunicazione principali nell'area a nord della provincia , in particolare tra Massa Marittima e Scarlino, sono stati trovati positivi all'alcol test; come il caso di due giovani, alla guida delle loro vetture, per cui l'alcoltest ha restituito un valore ben oltre il massimo consentito dalla legge. Per loro è scattata la sanzione conseguente, oltre al ritiro della patente di guida. In un terzo caso, invece, un giovane è stato pizzicato a fumare una sigaretta fatta con della marijuana. Quest'ultimo è stato quindi segnalato alla Prefettura di Grosseto quale assuntore di stupefacenti.

I Carabinieri della Compagnia di Pitigliano, invece, hanno fermato, in due distinte occasioni, altri due automobilisti, di cui uno, alla richiesta di sottoporsi al test dell'alcol, ha dichiarato di volersi astenere, per cui oltre al ritiro della patente e a una pesante sanzione, va incontro alla confisca della vettura. Ancora, un italiano e uno straniero, fermati rispettivamente ad Arcidosso e a Manciano, erano positivi all'alcol. Anche per loro, le conseguenti sanzioni. Originale il caso di un trentenne alla guida di un mezzo che, dichiarando di aver dimenticato a casa la patente, ha riferito ai Carabinieri di essere l'intestatario del veicolo, di cui aveva esibito i documenti. Ai militari tuttavia è bastato poco per capire che non fosse la persona che dichiarava di essere. Vistosi alle strette, l'uomo ha poi esibito la sua patente, risultata scaduta. I Carabinieri hanno proceduto di conseguenza, per le false generalità e per il documento di guida non in corso di validità. Chiude la serie, uno straniero che all'atto del controllo mentre era in macchina, è stato trovato in possesso di un grosso cacciavite e di un coltello a serramanico.

In tutto, l'attività dei Carabinieri ha portato al controllo di circa 250 persone e 200 veicoli, e un ventina di sanzioni elevate a vario titolo.