Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, il progetto Arti senza frontiere di Banca Tema premia gli elaborati degli studenti

Le premiazioni del progetto Arti senza frontiere Le premiazioni del progetto Arti senza frontiere

Il progetto Arti senza frontiere realizzato da Banca Tema in collaborazione con il Polo liceale Pietro Aldi di Grosseto è giunto al termine e dunque al momento delle premiazioni, che si sono tenute mercoledì 29 maggio presso il Teatro Moderno di Grosseto
Presenti alla cerimonia il direttore generale di Banca Tema Fabio Becherini, il presidente di Tema Vita Ets Massimo Barbini, il dirigente scolastico del Polo Liceale Aldi Roberto Mugnai, la docente di storia dell'arte e referente del progetto Beatrice Sgherri e la presidente della Fondazione Polo Universitario Grossetano Gabriella Papponi Morelli.
Al progetto hanno aderito 241 studenti delle classi seconda, terza e quarta, divisi in 36 gruppi di lavoro che hanno operato anche al di fuori dell'orario scolastico. Gli elaborati sono pervenuti in forma di video, power point, siti web, ma anche quadri realizzati con materiale riciclato, disegni, oltre ad un gioco e ad una canzone. Oggetto dello studio il confronto tra l'arte fiamminga e l'arte italiana del Rinascimento. Particolare attenzione è stata dedicata alle artiste che con difficoltà riuscivano ad emergere in un contesto quasi esclusivamente maschile.
Tre le classi premiate: la 3^B del Liceo Classico e la 2^I e la 3^F del Liceo Scientifico. Un quarto premio è stato assegnato ad un gruppo di studenti della 3^E come menzione per l'originalità dell'elaborato.
Come ha spiegato il presidente Barbini: "l'obiettivo non è stato solo stimolare la creatività degli studenti ma anche metterli a confronto con temi importanti della vita quotidiana quali l'approccio ai problemi e le modalità di soluzione, scelte in condivisione con il gruppo di lavoro".