Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, per il Concerto di Pasqua l'Orchestra sinfonica si esibisce sulle note di Mozart

brigitte canins Il soprano Brigitte Canins

Le note di Mozart risuonano per Pasqua. Il tradizionale appuntamento con il Concerto di Pasqua dell'Orchestra sinfonica Città di Grosseto è per domenica 24 marzo alle ore 21 nella Cattedrale di San Lorenzo a Grosseto. L'orchestra, accompagnata dalla Corale Puccini, sarà diretta da Mario Menicagli ed eseguirà il Requiem KV626 di Mozart ? l'ultima opera del celebre compositore ? con Brigitte Canins (soprano), Silvia Striato (mezzosoprano), Gjorgji Cuckovski (tenore) e Paolo Pecchioli (basso).

L'ingresso al concerto sarà a offerta: il ricavato sarà destinato al restauro dell'organo del duomo (per informazioni: 333 5372994).

Mario Menicagli si è diplomato nel 1985 in violino, ha eseguito oltre 40 concerti da solista con orchestra ed è stato violino di spalla dei teatri di Pisa, Livorno e Lucca dal 1994 al 1997. Nel 1993 si è diplomato al Centro europeo di Toscolano come autore di testi sotto la guida di Mogol. Ha composto parodie liriche, tra cui "Mimì e le altre" e "Bacco, tabacco e lirica", più volte rappresentate, e parole e musica delle opere pop "Il gatto con gli stivali" e "Cenerentola". Come direttore d'orchestra, dal 2002 ha diretto numerose opere liriche, con predilezione per quelle di Pietro Mascagni. Ha collaborato con il pianista Danilo Rea come direttore dell'Orchestra "Arturo Toscanini" di Parma (nel 2009) e per la realizzazione di un cd allegato al quotidiano La Repubblica (2011). Dal 2011 al 2014 ha diretto l'apertura della stagione lirica del Teatro Goldoni di Livorno. Ha diretto artisti come Stefano Bollani, Antonella Ruggiero, Roberto Vecchioni, Kenny Wheeler, Ron, Lucio Dalla, Irio De Paula, Alirio Diaz, Marco Fornaciari e Maurizio Colonna.

La soprano Brigitte Canins si è formata come flautista, completando il triennio a Trento nel 2009 e il biennio a Modena nel 2011 con il massimo dei voti. Ha compiuto gli studi vocali con Tiziana Tramonti all'Istituto superiore di studi musicali di Modena nel 2012, riportando 10/10 con lode, e ha frequentato corsi di perfezionamento in Italia e all'estero con Edith Wiens, Monica Bacelli, Raina Kabaivanska, Monica Benvenuti, Mara Zampieri, Antonella D'Amico, Elizabeth Norberg-Schulz, Renate Behle e Fiorella Burato. Il suo repertorio di concerti spazia dalla musica classica e dal canto alla musica sacra e include anche la musica moderna e si è esibita nei più prestigiosi teatri italiani.

La mezzosoprano Silvia Striato si è diplomata in canto all'Istituto musicale "Pietro Mascagni" di Livorno sotto la guida di Lucia Stanescu, perfezionandosi poi a Siena con Anastasia Tomaszewska Schepis e con Cristina Miatello ad Urbino, dove ha frequentato i corsi di Musica antica. Ha collaborato con le stagioni liriche del Festival Pucciniano di Torre del Lago e dei teatri di Pisa, Livorno, Mantova e Cosenza, partecipando a varie produzioni come Turandot, Madama Butterfly, L'amico Fritz, Traviata, I Rantzau, Elisir d'amore. Insieme ai solisti dell'Orchestra "Città di Grosseto" ha eseguito in prima assoluta l'opera "Cieli d'attesa" di Federico Bonetti Amendola ad Assisi nelle celebrazioni "Un concerto per la pace". È laureata in lingue e letterature straniere; ha insegnato canto all'Istituto musicale comunale "Giannetti" di Grosseto e attualmente è docente al Liceo musicale di Grosseto.

Il tenore Gjorgji Cuckovski si è diplomato alla facoltà di Musica di Skopje con 10 e lode nella classe di Biljana Jovanovska e si è specializzato in canto lirico al Cee Music Theatre di Vienna, dove gli è stata assegnata una borsa di studio, con Olivera Miljakovikj. Ha terminato gli studi di perfezionamento in canto lirico con Boris Trajanov all'Università Goce Delcev di Shtip, in Macedonia. È il tenore principale dell'Opera e del Balletto nazionale della Macedonia e professore alla facoltà di Arti audiovisive. La sua prima apparizione internazionale è stata nel 2006 al Teatro comunale di Cosenza, interpretando il ruolo di Monostatos nel "Flauto Magico" di Mozart. Da allora si è esibito in tutto il mondo.

Il basso Paolo Pecchioli, allievo Chigiano a Siena, ha partecipato a corsi di formazione con artisti di fama internazionale come Renata Scotto, Carlo Bergonzi, Elio Battaglia, Leo Nucci e Magda Olivero e ha perfezionato il repertorio con importanti pianisti come Vincenzo Scalera, Robert Kettelson e Giovanni Reggioli. Ha interpretato numerosi personaggi rossiniani in rappresentazioni in Italia e all'estero e ? oltre ad essere cantante lirico ? è docente e si occupa anche della direzione artistica e organizzazione di concerti, festival, spettacoli e opere.