Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, per la festa della resurrezione torna il mercato della domenica di Pasqua

mercato di Pasqua la passata edizione del mercato di Pasqua

Pasqua al mercato di Grosseto. Domenica prossima in via Ximenes, piazza de Maria e piazza Esperanto torna il mercato straordinario di Pasqua, tradizionale appuntamento commerciale che precede la solennità religiosa cattolica della festa di Resurrezione. Nelle consuete piazzole del mercato settimanale del giovedì si ripresenteranno i banchi alimentari e non alimentari ormai abituali frequentatori di Grosseto per riproporre la propria merce a quanti vorranno trascorrere una domenica diversa. Il mercato straordinario di Pasqua, anche quest'anno reso possibile grazie alla disponibilità dei venditori ambulanti nonché dell'ufficio commercio e della polizia municipale del Comune di Grosseto, si svolgerà principalmente nelle ore della mattina.
"E' molto positivo che nonostante le avversità di questo momento storico così complesso ancora si riescano a organizzare iniziative come questa del mercato straordinario di Pasqua a Grosseto - dichiara Agostino Ottaviani, presidente di Fiva, Federazione italiana venditori ambulanti e su aree pubbliche di Confcommercio Grosseto - Si tratta di appuntamenti che da una parte tengono vive tradizioni storiche alle quali sono sempre molto legate le comunità locali, dall'altra rappresentano valide opportunità commerciali sia per gli operatori che vi prendono parte, sia per i consumatori che al mercato possono trovare prodotti di qualità a prezzi molto competitivi".
"Invitiamo i grossetani a partecipare a questa edizione straordinaria - afferma Simone Zippilli, presidente Anva, Associazione nazionale venditori ambulanti di Confesercenti Grosseto - affinché siano consapevoli che nei mercati è possibile acquistare anche merce di qualità, Made in Italy e sostenere anche l'economia del territorio, essendo in prevalenza tutti imprenditori della provincia. Ci stiamo impegnando molto per rendere la nostra professione al passo con i tempi, abbiamo realizzato una pagina social apposita del mercato, facciamo pubblicità; c'è bisogno del supporto e del contributo di tutti".