Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, la Lega espelle consiglieri e assessori dissidenti: "Solidarietà a Minozzi e Megale"

Megale e Minozzi Megale e Minozzi

La Lega espelle i dissidenti e rinnova la fiducia ai due assessori grossetani Sara Minozzi e Riccardo Megale, della giunta Vivarelli Colonna, criticati duramente per il loro operato e per il distacco dal Consiglio comunale dai rappresentanti uscenti del partito. "Prendiamo atto della volontà dei consiglieri comunali e dell'assessore Angela Amante di uscire dal gruppo Lega Salvini Premier e di aderire al gruppo misto. La scelta comporta la cancellazione d'ufficio dal libro soci in base all'art.11 dello Statuto. Già in data odierna, abbiamo provveduto alle necessarie formalità degli atti". Così dichiarano Luca Baroncini e Massimiliano Baldini, rispettivamente segretario regionale della Lega Toscana e commissario provinciale della Lega di Grosseto. Di fatto fuori dalla Lega finiscono i consiglieri comunali Alessandro Bragaglia, Alfiero Pieraccini, Ludovico Baldi e l'assessore Angela Amante, che solo poche ore fa avevano annunciato di entrare a far parte del Gruppo Misto di maggioranza in Consiglio comunale perché scontenti delle scelte della Lega e di alcuni membri di giunta, Minozzi e Megale, in particolare sulle materie di Autonomia, Sociale e Sicurezza.

"Il partito - rispondono i due dirigenti del partito di Matteo Salvini, Baroncini e Baldini - esprime solidarietà per le ingiuste ed infondate critiche mosse nei confronti degli assessori Riccardo Megale e Sara Minozzi, confermandogli piena ed assoluta fiducia per il lavoro che stanno svolgendo. Medesima totale fiducia è altresì confermata ai nostri consiglieri comunali Giacomo Cerboni e Gino Tornusciolo ed, ovviamente, al sindaco di Grosseto che continuerà ad avere il nostro fedele appoggio. Il lavoro e l'impegno della Lega a Grosseto prosegue, in accordo con il neo Commissario Comunale Arturo Bartoletti, secondo il programma già avviato e condiviso in vista degli imminenti appuntamenti elettorali, sempre pregiudizialmente e fermamente fondato - concludono Luca Baroncini e Massimiliano Baldini - sul rispetto delle regole, dei principi e dei valori della Lega Matteo Salvini Premier".

Marianna Colella, laureata in Media e giornalismo all?Università di Firenze e giornalista pubblicista, ha iniziato la sua carriera nel 2008 proprio al Corriere di Maremma, per poi collaborare con il ...