Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, Consulta per il verde: la commissione si aggiorna sulla proposta di iniziativa popolare

verde pubblico

Grosseto al centro ha presentato una proposta di iniziativa popolare sul regolamento comunale della Consulta per il verde pubblico, proposta inizialmente respinta dal Comune di Grosseto. A parlarne è l'associazione in un comunicato stampa.

"Lunedì 25 marzo alle ore 11 si terrà una riunione cruciale della commissione consiliare per l'istituzione della Consulta per il verde della Città di Grosseto. L'evento pubblico avverrà presso la sala consiliare al primo piano del Palazzo comunale, in piazza Duomo 1. È importante la partecipazione dei cittadini - si legge nel comunicato dell'associazione -. Nella commissione di giovedì scorso, dopo la presentazione della proposta da parte del primo firmatario, Matteo Della Negra, in rappresentanza dei promotori e dei tanti cittadini che si sono recati in municipio a firmare, l'assessore ai lavori pubblici Riccardo Ginanneschi, richiamandosi alla relazione tecnica firmata dal dirigente Luca Vecchieschi, si è dichiarato contrario alla proposta di iniziativa popolare della consulta come strumento di partecipazione ed ha chiesto ai consiglieri comunali di respingerla".

"Quindi, il consigliere di minoranza Carlo De Martis ha chiesto che il Comune fornisse la relazione tecnica ai proponenti dell'iniziativa popolare (a differenza di analoghe iniziative in passato, questa volta non eravamo stati messi a conoscenza dei contenuti dell'istruttoria degli uffici) e che la commissione venisse aggiornata - continua l'associazione -. Ciò perché, come illustrato da De Martis, le proposte di delibera possono essere emendate dai consiglieri solo in commissione, prima del voto in Consiglio comunale, emendamenti che necessitano l'accettazione dei proponenti per essere attuati; non fornire la documentazione necessaria ai proponenti contrasta con il diritto all'informazione dei cittadini, ostacola il dibattito necessario a eventuali emendamenti in commissione e, in definitiva, il diritto di voto dei consiglieri. Dopo una iniziale perplessità nel fornire la documentazione a i cittadini proponenti da parte del segretario generale Simone Cucinotta, è intervenuto il consigliere di maggioranza Giacomo Cerboni, il quale ha sottolineato che un parere tecnico contrario a una proposta di delibera significherebbe che essa è contraria alle norme, ed ha anche evidenziato che la relazione del dirigente Vecchieschi non si limita ad esprime pareri tecnici ma anche politici (che spetterebbero al Consiglio comunale, non agli uffici), ricordando infine che il Consiglio può deliberare a prescindere dalla contrarietà degli uffici, assumendosene la responsabilità. È poi intervenuta la consigliera di maggioranza Francesca Pepi, esprimendo anch'essa la necessità di aggiornare la commissione per poter fare un confronto in cui anche i proponenti abbiano tutti gli strumenti necessari. Ad essa hanno fatto eco altri consiglieri di maggioranza in rappresentanza delle rispettive forze politiche".

"Il presidente della commissione Alfiero Pieraccini ha quindi aggiornato la commissione a lunedì 25 marzo, ore 11, disponendo l'invio della documentazione necessaria al primo firmatario della proposta di iniziativa popolare. Grosseto al centro ha presentato istanza al Comune chiedendo di ricevere la registrazione audio della commissione, che pubblicheremo in modo che tutti i cittadini abbiano la possibilità di ascoltare quanto è stato detto in tale pubblica sede - conclude l'associazione -. Lunedì 25 alle ore 11, presso la sala consiliare al primo piano del Palazzo comunale, la Commissione si riunirà per prendere una decisione importante. Una grande opportunità per i cittadini appassionati al verde pubblico che, silenziosi come gli alberi, potranno far sentire tutta la loro forza democratica con la loro presenza. Forza venite gente!"