Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Morto Gennaro Barboni, aveva 100 anni. Follonica piange la scomparsa del partigiano combattente

gennaro parboni Il partigiano Gennaro Barboni

Lutto a Follonica: è morto, nella notte tra il 24 e il 25 marzo, il partigiano combattente Gennaro Barboni. A gennaio, tantissimi follonichesi si erano riuniti per festeggiare i cent'anni del partigiano, in occasione dell'80esimo anniversario della liberazione della città dal nazifascismo.

La camera ardente aprirà domani mattina, 26 marzo, alle 8 nella sala Allegri del Teatro Fonderia Leopolda. La camera chiuderà mercoledì 27 alle 13.

Quella di Gennaro Barboni è stata una vita passata a difendere la libertà; una vita fatta di resistenza e impegno politico: nato a Matelica, nelle Marche, il 16 gennaio 1924, dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943 si arruolò nelle formazioni partigiane della zona, entrando a far parte del primo Battaglione Mario, comandato dal triestino Mario Depangher. Dal campo di battaglia al Parlamento: nel dopoguerra entrò in politica come presidente della sezione del Partito comunista italiano nella sua città natale, fino a ricoprire il ruolo di deputato nel 1975. Follonica diventa poi la sua città di adozione: qui, per anni, ha diretto la sezione dell'Anpi.