Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Follonica, rally: torna il trofeo Maremma. Il Golfo e la Marina di Scarlino fanno da padrone

Trofeo Maremma Trofeo Maremma

Non mancheranno le grandi emozioni. Viaggia spedito verso lo sventolare della bandiera di partenza, il 48° Trofeo Maremma, in programma per il 13 e 14 aprile a Follonica. La gara è nel pieno del periodo delle iscrizioni, mancano 10 giorni alla chiusura, fissata per il 3 aprile. Sarà la seconda prova della Coppa Rally di zona 7, la competizione della Maremma Corse 2.0, una delle corse su strada più longeve d'Italia, valida anche per il Trofeo Rally Toscano e per il Trofeo Rally Aci Lucca e per la nona edizione consecutiva ospiterà anche le vetture storiche. La prima prova del Campionato di 7^ zona si è consumata sulle strade "tricolori" del Ciocco due settimane fa, con la vittoria andata al lucchese Luca Panzani, su una Skoda, stessa vettura del secondo arrivato, il reggiano Gianluca Tosi.Terzo, invece, il massese Gabriele Ciavarella, anche lui su una Fabia. Se Panzani che anche Ciavarella per adesso non hanno comunicato di essere al via a Follonica in quanto ancora non hanno un programma definito, di sicuro ci sarà Tosi, che insegue il titolo, per bissare quello del 2023. Il pilota di Carpineti ha già corso la passata edizione della competizione e certamente vorrà alzare l'asticella dalla sesta posizione che ottenne e nel frattempo farà un probante test in vista dell'imminente avvio della International Rally Cup prevista all'Elba la settimana dopo dell'impegno follonichese. Proprio la collocazione temporale del Trofeo Maremma, alla vigilia dell'avvio elbano del Campionato IRC, lo pone assai bene come ideale per un test in gara, date le caratteristiche tecniche delle prove speciali.
Il cuore dell'evento sarà diviso tra Follonica e la Marina di Scarlino. Il Trofeo Maremma quest'anno presenta una logistica generale assai concentrata ed anche la distanza totale del tracciato risulta contenuta, con evidente abbattimento dei costi per chi corre e per una migliore convivenza con il traffico dei luoghi attraversati.
Follonica sarà ancora la vetrina principale dell'evento, con la partenza e l'arrivo sul lungomare, Piazza Guerrazzi, come nell'edizione precedente e sul piano sportivo sono in programma tre prove speciali, i classici della competizione, vale a dire "Capanne", "Gavorrano" e "Marsiliana", nelle versioni evidentemente conosciute da tutti. Saranno da percorrere in tre occasioni, per un totale cronometrato di 64,980 chilometri sul totale di 263,800. Si torna, come nel 2022, alla Marina di Scarlino per il Parco Assistenza, ma anche per le operazioni di verifica amministrativa e tecnica ed anche per il briefing con gli equipaggi, in modo tale da avere un unico luogo di riferimento per la giornata ante-gara del sabato, certamente facendo evitare spostamenti eccessivi di uomini e mezzi.Tre i riordinamenti che inframmezzeranno le sfide: il primo sarà quello notturno tra sabato e domenica dopo la cerimonia di partenza e verrà organizzato in Via Amorotti in Follonica, luogo già conosciuto da anni, sede anche di diverse partenze/arrivi nel passato. Poi vi sarà quello dopo le prime tre "piesse" a Scarlino Scalo e l'ultimo, prima del tris finale di prove speciali, di nuovo a Follonica, in Via Amorotti.