Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Scarlino, torna il progetto di teatro sociale Scarlinopolis: il primo evento è Dna di un monologo

scarlinopolis Una foto dalla scorsa edizione di Scarlinopolis

Leggende e racconti dal territorio protagoniste della nuova edizione della kermesse. Torna Scarlinopolis, il progetto di teatro sociale promosso dal Comune di Scarlino e ideato dall'attore e regista Luca Salemmi. La quarta edizione della rassegna inizia domenica 24 marzo alle ore 17.30 in sala consiliare (piazza Garibaldi, centro urbano capoluogo) con la conferenza spettacolo Dna di un monologo dell'attrice Lara Gallo, che racconterà la genesi dello spettacolo Donna, proponendo anche alcuni estratti dello stesso. L'ingresso è gratuito.

"Riparte Scarlinopolis, il progetto teatrale di cittadinanza attiva fortemente voluto da me ? afferma l'assessore alla Cultura Michele Bianchi ? con la collaborazione del centro artistico Il Grattacielo di Livorno e la cooperativa Itinera di Livorno. Anche in questa quarta edizione, intitolata Leggende e racconti del territorio, il progetto si svilupperà su due binari paralleli: da una parte il lavoro con i cittadini e le scuole del territorio, dall'altra la possibilità di ospitare artisti che hanno lavorato sulla raccolta di storie, sulla scrittura e che poi hanno restituito al pubblico attraverso il teatro".

Quest'anno il progetto si svilupperà da marzo a dicembre. "Il Comune di Scarlino ? dice l'assessore Bianchi ? prosegue nel tentativo di favorire il consolidamento e la qualificazione ulteriore di una tradizione pluridecennale di teatro popolare o sociale attualmente a rischio mediante un progetto il cui scopo è far conoscere le caratteristiche storiche, artistiche, linguistiche ed ambientali del paese di appartenenza e di rafforzare il legame tra cittadini, scuola e territorio, riconquistando la memoria e le radici che costituiscono l'identità unica di una comunità".