Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Follonica, Fondo sviluppo e coesione. Baietti e Marrini (Fdi): "Occasione persa da parte del Comune"

follonica città

Il consigliere provinciale Danilo Baietti e il consigliere comunale Sandro Marrini di Fratelli d'Italia Follonica intervengono sul Fondo di sviluppo e coesione, accusando il partito democratico di non aver abbastanza a cuore il bene della città.

"Forse sarà stata colpa del Comune, forse sarà stata colpa della Regione, ma di fatto di quei 680 milioni di euro dei Fondi di sviluppo e coesione, alla città di Follonica non è arrivato nemmeno un centesimo - si legge nella nota dei due consiglieri -. Tutto questo, denota due cose: La prima è quella che l'amministrazione comunale si lascia scappare l'opportunità di avere rilevanti risorse che avrebbero sicuramente arricchito il territorio con importanti opere di riqualificazione che la città aspetta da anni. La seconda, è che il partito democratico, - regionale, provinciale e comunale - soltanto a parole dice di aver a cuore la città di Follonica, ma nei fatti continua a dimenticarsi dei follonichesi, perdendo tante occasioni e opportunità, destinandole invece per altre realtà, forse ritenute più importanti, del nostro territorio provinciale sempre amministrate dalla sinistra".

"Quindi, si assiste con la mancata concessione dei fondi di coesione e sviluppo, all'ennesimo fallimento della gestione della città da parte dei partito democratico locale, che da sempre amministra in modo cieco e senza prospettive future la comunità follonichese": concludono Danilo Baietti e Sandro Marrini.