Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Follonica, dopo le primarie. Sinistra: "Dal centrodestra tentativi maldestri di inquinare il voto"

il logo di Follonica a Sinistra Il logo di Follonica a Sinistra

Dopo le primarie per scegliere il candidato sindaco del centrosinistra follonichese, Follonica a Sinistra si espone sulla situazione interna ed esterna alla coalizione:
"Vogliamo ringraziare i tre candidati per la serietà, la compostezza, la professionalità e la correttezza con le quali hanno portato avanti in queste settimane la campagna delle primarie. In molti, inutile nasconderlo, si aspettavano scossoni e colpi bassi, pronti ad alzare polemiche ed a spostare l'attenzione su presunte divisioni del centrosinistra follonichese. Ma così non è stato, semmai è accaduto il contrario. Le primarie di coalizione hanno infatti intercettato al 100% l'opinione pubblica, non si è parlato di altro ed il centrodestra è scomparso dall'informazione pubblica. L'attenzione sulle tre forze politiche che compongono l'attuale e la futura maggioranza che governa la città ha fatto sì che, per far parlare di loro, alcuni esponenti del centrodestra hanno dovuto farsi vedere ai seggi delle primarie e votare uno dei tre candidati, sottoscrivendo la dichiarazione di condivisione degli ideali programmatici del centrosinistra. È una situazione imbarazzante, per loro ovviamente"

"Non sappiamo con quale coraggio possano ripresentarsi dai loro referenti locali e continuare la loro attività politica - proseguono gli esponenti di Follonica a Sinistra - Naturalmente non ci ha stupito questo tentativo maldestro di provare ad inquinare il voto e di inserirsi nel confronto politico interno al centrosinistra, ma sappiamo bene che qualcuno, in assenza di temi concreti, prova a fare di tutto per apparire. Noi, invece, siamo abituati ad essere e non ad apparire. E quindi continueremo fino a giugno ad amministrare la città come abbiamo fatto in questi anni: con serietà, con abnegazione, con passione, con la voglia di fare e di adoperarci per il bene collettivo. E da giugno in poi, dopo la vittoria alle amministrative, porteremo avanti quei progetti che l'attuale amministrazione ha imbastito per migliorare la città: cittadella del carnevale, riqualificazione di Senzuno, il progetto di rigenerazione dell'Ilva, il polo scolastico 0-6, le scuole, la bonifica dell'ex depuratore. Parleremo anche di spiagge, di casa e di lavoro per i giovani. Perché non vogliamo che i giovani abbandonino la nostra città perché mancano casa o lavoro. Cambiare città dovrà essere una scelta e non un obbligo. I giovani devono poter rimanere a Follonica: devono poter studiare, vivere e lavorare nella nostra città. Devono poter crescere in questa comunità. Devono poter far crescere questa comunità. E questi saranno solo alcuni dei punti fondamentali del prossimo programma elettorale della coalizione di centrosinistra che vedrà Andrea Pecorini candidato Sindaco dell'intera coalizione.

"Un ringraziamento, infine, va al nostro collettivo che ha dato davvero tutto a supporto della candidatura di una persona preparata, seria e competente come il professore di Relazioni Internazionali all'Università di Pisa Enrico Calossi. Certo, non era facile confrontarsi con due personaggi di alto spessore politico e con le imponenti macchine organizzative alle loro spalle, ma ricordiamoci anche da dove siamo partiti cinque anni fa, quando eravamo una novità nella coalizione di centrosinistra e ci presentammo alle prime riunioni con l'1%. Abbiamo ottenuto il 10% con i volantinaggi nelle strade, con le nostre iniziative pubbliche e senza avere un ufficio stampa, basandoci esclusivamente sulla nostra militanza storica e sulla compattezza del nostro gruppo. Questo per noi è un ulteriore inizio, consapevoli delle nostre capacità, del nostro saper governare e della nostra fedeltà ad un patto preso con il resto della coalizione: eravamo uniti in questi cinque anni, lo saremo fino all'8 giugno e lo saremo anche dopo" Concludono gli esponenti di Follonica a Sinistra.