Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Follonica, Marrini denuncia la presenza di cattivi odori provenienti dal depuratore di Campo Cangino

Sandro Marrini Sandro Marrini

Sandro Marrini, esponente di Fratelli d'Italia a Follonica, denuncia la presenza di cattivi odori provenienti dal depuratore dell città.
"I miasmi che fuoriescono dal depuratore di Campo Cangino stanno attanagliando in una morsa asfissiante i quartieri del Cassarello e del Capannino, due delle zone più popolate della città, e tale criticità sta assumendo i connotati di una vera e propria emergenza sanitaria".
"Da ieri mattina l'aria è totalmente irrespirabile - sottolinea Marrini -, stiano letteralmente soffocando e ieri sera i cattivi odori hanno raggiunto livelli sempre più alti, tanto che, alle 22.18, ho telefonato al Distretto cittadino della Asl per segnalare la situazione. Inoltre, ho inviato un sms al sindaco Benini per sottolineare la criticità di un problema che sembra essere irrisolvibile. Il primo cittadino mi ha risposto alle 22.50, affermando che il Comune si è rivolto ad Arpat nelle settimane scorse e che questa mattina ha un ulteriore incontro con Adf, che, sostiene il sindaco nel suo messaggio, deve darci risposte vere. Peccato che ormai sono mesi, se non anni, che sollecito l'amministrazione comunale a dare spiegazioni certe sui miasmi e a interpellare la Asl e il gestore dell'impianto a fornire chiarimenti, ma siamo ancora in attesa di delucidazioni che nessuno sa offrire, a totale discapito dei cittadini".
"Vorrei sapere cosa ne pensa il candidato sindaco Andrea Pecorini, che abita a Cassarello, nel pieno epicentro dei cattivi odori, e che è l'attuale assessore ai lavori pubblici - continua l'esponente di Fratelli d'Italia -. Qui non si tratta di fare promesse per attirare voti per la campagna elettorale, né, il mio, vuol essere un mero intervento da parte di un consigliere comunale di opposizione impegnato in schermaglie politiche. In questa situazione, sempre più difficile, con l'estate che ancora non è arrivata, è necessario tutelare la salute dei cittadini perché non sappiamo se a lungo termine questi cattivi odori possano causare disturbi alle persone. In questo ultimo scampolo del suo mandato, Benini, in qualità di massima autorità sanitaria di Follonica, deve dare delle risposte certe ai cittadini; inoltre, Asl e Adf devono fornire chiarimenti sul perché dall'impianto fuoriescono miasmi sempre più insopportabili".
"Ripeto, il mio accorato appello è quello di un semplice cittadino, non di un politico impegnato in campagna elettorale - termina Marrini - perché, quando c'è in ballo la salute dei cittadini, maggioranza e opposizione devono fare fronte comune, abbandonare le bandiere partitiche e
combattere per il bene di tutti i follonichesi, nessuno escluso".