Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Orbetello, al via le attività che assicurano il funzionamento del sistema ambientale della laguna

La laguna di Orbetello La laguna di Orbetello

La giunta comunale di Orbetello insieme alla Regione Toscana ha approvato l'accordo di programma per la gestione ordinaria della Laguna che andrà a firma definitiva dopo la metà di maggio e rimarrà in vigore fino al 2026.
L'amministrazione comunale ringrazia ancora una volta la Regione Toscana per la sempre presente disponibilità e collaborazione. L'accordo intende assicurare il funzionamento del sistema ambientale integrato della Laguna di Orbetello con una programmazione delle attività che riguardano la gestione ordinaria del sistema integrato della Laguna di Orbetello, secondo quanto previsto dal capitolato speciale, descrittivo e prestazionale relativo al servizio di Raccolta di biomasse algali e risospensione dei sedimenti, gestione dei sistemi di ricircolo idraulico, comprese le manutenzioni di mezzi, impianti e attrezzature nell'ambito della gestione ambientale della Laguna di Orbetello, finalizzata ad ottenere una riduzione della produzione algale secondo metodologie e strumentistiche innovative per la mitigazione dei processi eutrofici.
E' prevista l'introduzione nella gestione del sistema integrato della Laguna degli strumenti elaborati nell'ambito dalla ricerca già prevista dall'accordo vigente in materia di collaborazione scientifica tra la Regione Toscana e il Dipartimento di ingegneria civile e ambientale dell'Università degli studi di Firenze (Dicea). Sono previsti, inoltre, sia interventi infrastrutturali che di rinnovo della parte impiantistica. Con l'approssimarsi della stagione calda non possono essere interrotte quelle attività di gestione della Laguna necessarie a scongiurare fenomeni anossici con conseguenti danni all'ambiente, alla fauna ittica e all'avifauna, altamente prevedibili in presenza di alte temperature, come la stagione estiva e l'accordo intende garantire il corretto svolgimento delle attività di gestione, tra cui:
?? ?attività di pompaggio, già operativa da inizio marzo, attraverso gli impianti di ricircolo idraulico e di sgrigliatura presso le Peschiere di Nassa, Fibbia e Ansedonia;
?? ?attività di sgrigliatura per l'intercettamento della masse algali flottanti attraverso gli impianti di sgrigliatura presso la Peschiera di Ansedonia;
?? ?attività di risospensione dei sedimenti soffici superficiali e di raccolta delle biomasse algali, svolta con l'ausilio di natanti;
?? ?attività di ossigenazione svolta attraverso impianti alimentati con soffiante e alimentati ad ossigeno liquido situati nell'ambito della peschiera di Ansedonia, in posizione contigua al canale di collegamento con l'ansa dei Gorghiti
?? ?manutenzione ordinaria e straordinaria dei mezzi, delle attrezzature e delle strutture necessarie per il servizio.
L'amministrazione comunale chiarisce che, in termini di competenze tra Enti, nulla cambia in maniera sostanziale rispetto agli accordi precedentemente siglati con Regione Toscana, che si impegna a concorrere alle spese relative agli interventi di gestione. L'accordo sarà rivisto nel caso di approvazione, entro il 2026, di leggi regionali o nazionali che dovessero andare a disciplinare la Laguna e che sono già oggetto di discussione in parlamento.