Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Orbetello, messaggi politici nella rappresentazione teatrale. La Lega: "Un attacco a Salvini"

Matteo Salvini Matteo Salvini

"Sono fortemente imbarazzata per quanto è successo - dichiara Silvia Magi, assessore alle politiche giovanili del Comune di Orbetello ? a causa di una discutibile rappresentazione teatrale rivolta ad alcune classi del nostro istituto liceale di Orbetello. Sono imbarazzata e amareggiata perché il messaggio trasmesso è stato a dir poco discutibile: non obbedire ma disobbedire?questo il concetto. Inoltre, ad aggravare la situazione ? prosegue Magi - un attacco senza possibilità di replica al nostro ministro Matteo Salvini? La politica di parte che entra nella scuola? E senza un contraddittorio? Veramente la nostra Provincia finanzia spettacoli di questo tipo da far entrare nelle scuole? La politica di parte, quella che fa discutere se portata sui banchi di scuola. Con il progetto Tana libero tutte sta succedendo qualcosa di grave, che non può passare inosservato. Il progetto nasce con intenti positivi, si presenta trattando il delicato tema del diritto delle donne, niente a che vedere con la politica, almeno in prima battuta. In realtà il messaggio che passa è ben diverso, si arriva ad un vero attacco politico. Si parla di sbarchi, di personaggi discutibili che si atteggiano ad eroi perché vanno contro la legge? Si toglie il tempo all'istruzione per impegnare i ragazzi in uno spettacolo contenente messaggi di questo tipo? Sì, perché è assolutamente sbagliato pensare di far riferimento alle donne fragili per giungere poi ad incitare al non rispetto delle regole. Davvero vogliamo che i nostri ragazzi crescano con principi quali la disobbedienza? Chiediamo rispetto per i nostri studenti e per la loro formazione, rispetto per chi partecipa ad uno spettacolo pensando di assistere a qualcosa di culturale e invece si trova in mezzo ad un attacco politico. Un attacco politico che potrebbe essere legittimo se vi fosse un contraddittorio, se gli insegnanti utilizzassero tale contraddittorio per stimolare una discussione equilibrata e rispettosa delle idee altrui. Siamo sicuri che i nostri ragazzi meritino strumentalizzazioni di questo tipo?".
E l'assessore Magi conclude: "Adesso siamo in attesa di chiarimenti da parte di chi ha organizzato e finanziato questo evento. La lotta politica si fa in altro modo e in altri luoghi, non nella scuola di tutti."