Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Ribolla, ritardi sui lavori e sul progetto parcheggio. Il consigliere Piras si rivolge a Limatola

i lavori in via Sardegna i lavori in via Sardegna

"Quali sono le tempistiche per la fine dei lavori di via Sardegna a Ribolla e di collegamento con via
del Diaccialone, ma, soprattutto, ci domandiamo se sono sempre in essere le trattative per il terreno
dell'asilo per realizzarvi un parcheggio". Sono le domande che il consigliere comunale di Nuovo
Orizzonte Civico Lorenzo Piras pone in un'interrogazione al sindaco Francesco Limatola. Nei mesi scorsi si era registrata la protesta dei residenti in concomitanza con la realizzazione della nuova scuola.
"Come consigliere comunale - afferma Piras - mi sono sin dai primi tempi interessato della questione e l'ho affrontata anche in consiglio comunale. Dopo una prima fase in cui ci sono state difficoltà di interlocuzione con l'amministrazione, con il Sindaco e con altri consiglieri, anche di maggioranza, abbiamo iniziato a ragionare di possibili soluzioni nell'interesse esclusivo dei cittadini. Soluzioni che, soprattutto per quanto riguarda il parcheggio, l'amministrazione comunale pareva aver individuato tentando di acquisire il terreno dell'asilo per realizzare un parcheggio che, ritengo, sarebbe di fondamentale importanza per i residenti della zona. Adesso credo che sia giunto il momento della chiarezza e, soprattutto della concretezza, visto che i lavori della scuola proseguono e che a breve quelle che potrebbero essere le criticità affrontate sulla carta si potrebbero realizzare nel concreto". Da qui l'interrogazione al Sindaco Francesco Limatola.
"Negli ultimi tempi - conclude Piras - con il Sindaco si è aperto un confronto di idee e di soluzioni e quelle prospettate che, oltre ai lavori su via Sardegna e sul collegamento con via del Diaccialone, prevedevano l'eventuale realizzazione del parcheggio, penso che possano essere risolutive di molte delle problematiche. I cittadini però attendono risposte e certezze. Per questo ho deciso di presentare l'interrogazione, con la speranza di avere quelle risposte dal primo cittadino che tutti, giunti a questo punto, ci attendiamo"