Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Santa Fiora, progetto Bullout: gli interventi del prossimo incontro previsto per mercoledì 10 aprile

Santa Fiora Santa Fiora


Continuano gli incontri in provincia di Grosseto per il progetto Bullismo e cyberbullismo. Individuare, comprendere, affrontare, coordinato dal Coeso Società della Salute a partire dal progetto della Regione Toscana, che vede la collaborazione dell'Azienda Usl Toscana sud est, dell'Arma dei Carabinieri, della Questura di Grosseto e di Ministero dell'Istruzione, Provincia di Grosseto, Polo Bianciardi, Fondazione Polo universitario Grossetano e Clorofilla Film Festival, e il supporto dei Comuni di Grosseto, Follonica, Santa Fiora e Orbetello.
L'appuntamento è per mercoledì 10 aprile, alle ore 15.30, nella sala del Popolo del Comune di Santa Fiora, in piazza Garibaldi 25, quando, dopo i saluti del sindaco Federico Balocchi e dell'assessore al Sociale Francesco Biondi, si comincerà a parlare del progetto Bullout, con l'intervento di Barbara Rosini, dirigente del Polo Bianciardi. Si passerà poi a una riflessione da parte di due studenti della consulta studentesca e alla spiegazione del progetto, da parte di Barbara Bugelli, pedagogista del Coeso SdS e referente del progetto regionale. Alle 16.45 Margherita Procopio, vicedirigente Divisione anticrimine della Questura di Grosseto, e Matteo Orefice del Comando provinciale dei Carabinieri di Grosseto spiegheranno come prevenire e affrontare il bullismo. Alle 17.10 ci sarà la proiezione del cortometraggio Ti accorgi di me?, diretto da Giuseppe Ferlito, mentre subito dopo Gian Paolo Sammarco, psicologo Ufsmia Asl Toscana sud est, parlerà della realtà del bullismo nei servizi sanitari, per poi lasciare spazio alla tavola rotonda.
Gli incontri in giro per la provincia continueranno, con l'ultimo appuntamento in programma, mercoledì 17 aprile a Grosseto. Per eventuali aggiornamenti sugli eventi è possibile consultare il sito www.coesoareagr.it mentre per segnalare casi di bullismo, chiedere informazioni e supporto si può scrivere all'indirizzo: nobullismo@coesoareagr.it