Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Santa Fiora, il paese attende un medico di base. L'appello del sindaco ai giovani dottori

Federico Balocchi Federico Balocchi

Il sindaco Federico Balocchi fa il punto sulla situazione dei medici di base a Santa Fiora, spiegando anche in che modo si sta muovendo l'Amministrazione comunale. "La continuità sanitaria dell'assistenza di base a Santa Fiora sarà garantita anche dopo le dimissioni della dottoressa Ghelardi. Da due mesi ho lavorato insieme alla USL e alla Società della Salute per trovare la migliore soluzione possibile per assicurare l'assistenza ai cittadini. Purtroppo tutti gli avvisi e le chiamate dirette per ricoprire il posto di medico di Medicina generale nel nostro comune sono andate deserte. Per coprire questa emergenza, dal 26 febbraio gli assistiti della dottoressa Maria Vittoria Ghelardi saranno assegnati automaticamente, salvaguardando l'unità dei nuclei familiari, per metà al dottor Giuliano Miletti e per metà alla dottoressa Silvia Lazzeri. I medici saranno presenti, alternandosi, all'ambulatorio di Piazza Balducci a Santa Fiora, dove il lunedì vi sarà a supporto un medico della continuità assistenziale. La dottoressa Lazzeri, essendo di Castell'Azzara, ha dato, inoltre, disponibilità di essere presente settimanalmente come di consueto a Selva. Il giorno lo comunicherà lei stessa successivamente. Sto lavorando insieme alla Usl per provare a coprire il servizio ambulatoriale anche a Bagnolo. È evidente, comunque, che il sacrificio personale dei due nuovi medici che verranno a Santa Fiora non potrà assicurare lo stesso livello di prestazioni che c'era in precedenza. L'obiettivo resta quello di individuare un medico di base disposto a prendere la condotta di Santa Fiora. La soluzione ottimale vi potrà essere solo quando, spero presto, ci sarà almeno un medico (spero qualcuno del posto, magari giovane) che accetterà l'incarico".