Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto hockey, il Circolo pattinatori batte il Monza con un poker firmato Pablo Saavedra

Hockey Circolo pattinatori contro monza Un'azione durante il match tra Grosseto e Monza

Nessuno batte il Circolo Pattinatori di Grosseto in casa. La Edilfox, con una grande prova di carattere, conserva l'imbattibilità casalinga alla pista Mario Parri e sale a dodici punti, piegando (7-5) un Monza da applausi, che ha tenuto testa per tutto l'incontro alla formazione allenata da Michele Achilli e ha chiamato costantemente al lavoro il portiere Català, che ha parato anche l'impossibile. Nel Grosseto grande protagonista Pablo Saavedra, che ha firmato un poker.
Nei primi dieci minuti è il Circolo Pattinatori a fare la partita, trovando Fongaro sempre attento a fermare le conclusioni (di De Oro e Saavedra le migliori), ma il Monza si rende pericoloso in contropiede con Bielsa e Tamborindegui, fermati da Català. I biancorossi faticano a trovare il varco giusto nella difesa a zona degli avversari, che non disdegnano qualche sortita offensiva, bloccata dalla retroguardia grossetana. Al 15' un gran tiro di Max Thiel va a sbattere sul palo alla destra di Fongaro. E' il preludio al gol che arriva grazie a Serse Cabella, bravo a mettere in rete un tiro di Paghi deviato dal portiere. Passano appena 34 secondi e il Grosseto raddoppia con un gran tiro di Thiel. Al 17' la formazione di Colamaria accorcia le distanze con Tamborindegui e chiama per due volte in causa Català con tiri insidiosissimi di Bielsa, Zucchetti e Tamborindegui.
A 1'40 dalla fine del primo tempo "Tonchi" De Oro sfiora il terzo centro, che arriva a fil di sirena sul contropiede chirurgico di Pablo Saavedra. Dopo quindici secondi della ripresa ci prova De Oro, ma il Teamservicecar risponde con buone occasioni. Al 5' Rodriguez serve dalla destra Saavedra: il capitano non fallisce il quarto gol maremmano. I brianzoli impiegano solo sei secondi per tornare in partita con Tamboringuedi, ma nemmeno venti secondi dopo il tedesco Thiel serve a Saavedra il delizioso assist per il 5-2. Tamborindegui riavvicina i lombardi e ci vuole un miracolo di Català sulla punizione di prima dello stesso Tamborindegui per non veder ridurre il vantaggio. Al 17' Saavedra dà la palla a De Oro per il 6-3 che di fatto chiude il match. Al 19' arriva anche il settimo gol, il quarto del capitano. Monza non si dà per vinto e con Tamborindegui e Bielsa costringe il Grosseto a rimanere concentrato fino alla sirena, ma alla fine sono gli sportivi grossetani a esultare.