Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, l'assemblea consiliare si schiera a difesa delle tradizioni e delle radici cristiane

Amedeo Gabbrielli Amedeo Gabbrielli

La maggioranza consiliare difende il Natale. Discusso e approvato l'ordine del giorno presentato in consiglio comunale a Grosseto da Amedeo Gabbrielli, del gruppo Forza Italia Ppe, per il rispetto delle tradizioni, delle radici cristiane dell'Italia e dell'Europa e della festa del Natale all'Istituto universitario europeo di Firenze. "Cambiare il nome al Natale non significherebbe garantire la diversità e l'inclusione, ma solo cancellare ogni riferimento alle nostre radici, lontane oltre duemila anni", spiega il consigliere comunale Gabbrielli che poi aggiunge: "Anche il cardinale Giuseppe Betori è intervenuto sulla vicenda, definendo ridicolo questo tentativo di negare un fatto storico, come la nascita di Gesù. Certamente sono da capire quali siano state le ragioni e le motivazioni che hanno spinto i promotori della proposta di sostituire il Natale con la festa d'inverno". In conclusione Gabbrielli ringrazia tutti i consiglieri di maggioranza che hanno sostenuto l'ordine del giorno, oltre a quelli di minoranza come Pizzuti e Bernardini che sono intervenuti a sostegno. Non è andata allo stesso modo a pochi chilometri di distanza: "Purtroppo ? aggiunge Gabbrielli ? leggo con rammarico che a Gavorrano, durante la presentazione di un atto simile in consiglio comunale, sono accaduti fatti spiacevoli che poco hanno a che vedere con la politica. Al consigliere Giacomo Signori va il mio sostegno e la mia solidarietà, dopo quanto accaduto nei suoi confronti durante la seduta consiliare".