Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, il questore Mannoni dà il benvenuto al primo dirigente Gianfranco Rapisarda

Gianfranco Rapisarda Gianfranco Rapisarda

Rapisarda prende il posto di De Santis. Il Questore della provincia di Grosseto Antonio Mannoni ha ricevuto e dato il benvenuto al primo dirigente della Polizia di Stato Gianfranco Rapisarda, che si è insediato alla Questura di Grosseto con l'incarico di vicario del Questore, sostituendo Antonino De Santis, recentemente nominato vicario del Questore di Caserta.
Gianfranco Rapisarda, classe 1969, di origini lombarde, laureato in Giurisprudenza e Scienze delle pubbliche amministrazioni, ha iniziato la sua carriera in Polizia nel 1994 in Toscana, presso la Questura di Firenze, svolgendo le funzioni di responsabile della Sala Operativa dell'Ufficio prevenzione generale e successivamente di funzionario addetto all'Ufficio di gabinetto del Questore.
Nel 1999 è stato trasferito a Roma presso il dipartimento della Pubblica Sicurezza, dove ha svolto, sino al 2009, servizio presso la Direzione centrale del personale e, dal 2010, presso la segreteria del dipartimento ? Ufficio analisi, ricoprendo vari incarichi, tra i quali quello di capo della segreteria di sicurezza del dipartimento.
Promosso primo dirigente nel 2018, è stato assegnato a L'Aquila, dove ha ricoperto l'incarico di capo di gabinetto della Questura, coordinando la propria attività con tutte le istituzioni della Provincia, pianificando i più importanti eventi sotto il profilo dell'ordine e della sicurezza pubblica.
Dal giugno 2020 è stato dirigente dell'Ufficio personale della Questura di Roma e, nell'agosto 2021, assegnato al servizio concorsi della direzione centrale per gli affari generali e le politiche del personale della Polizia di Stato, prima di giungere nel capoluogo maremmano.
"Sono contentissimo ? sono le sue parole ? per questa nomina. E' un riconoscimento che mi lusinga e per di più arrivo in una città e in un territorio incantevole sotto diversi punti di vista: l'ho già conosciuto durante le non rare visite deli anni passati".
Il Questore di Grosseto augura buon lavoro al nuovo Vicario, certo del prezioso contributo che potrà apportare in questa Provincia.