Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, alla scoperta dei ritmi sudamericani con Joaquìn Palomares e Claudio Piastra

i musicisti A sinistra Claudio Piastra, a destra Joaquìn Palomares

Sarà un gran finale di sapore internazionale quello dei Concerti del Granduca 2023 e che si svolgerà domenica 26 novembre prossimo alle 17,30 presso la Sala Azzurra dell'Hotel Granduca a Grosseto con la direzione artistica del maestro Giovanni Lanzini. Questa volta sul palcoscenico si svolgerà un vero e proprio incontro al vertice fra due stelle del concertismo internazionale quali il celebre violinista spagnolo Joaquín Palomares e il celebre chitarrista italiano Claudio Piastra con un programma di grande virtuosismo strumentale tutto declinato fra i ritmi e le melodie di Spagna e Sud America. Dopo la Serenata "Impresiones de España" del compositore iberico Joaquim Malats i musicisti punteranno dritti verso il Brasile di Celso Machado con le sue famose "Cuatro Danzas Brasileñas" per poi tornare in Spagna con Manuel De Falla e le sue celeberrime "Canciones Populares" e Laurent Boutros e la sua "Amasia".
Il finale, infine, si svolgerà a Buenos Aires, in Argentina, con Astor Piazzolla e la sua iconica "Histoire du Tango". Un programma di grandissimo spessore e che promette grandi emozioni, che certamente saranno regalate al pubblico da due "pezzi da novanta" quali Palomares e Piastra. Il primo è considerato dalla critica come il più grande esponente della sua generazione dei violinisti spagnoli di oggi. Docente presso il Conservatorio Statale Superiore di Musica di Murcia, svolge una intensa attività musicale internazionale arricchendo la sua carriera di solista classico con una sua particolare attenzione per tutti i generi musicali, anche attraverso numerose incisioni discografiche e registrazioni radiotelevisive. Salutato invece dal Globe dell'American Records Guide con la seguente motivazione "in assoluto una delle più interessanti registrazioni dedicate a Schubert per un CD da non perdere?" Claudio Piastra si è esibito in una moltitudine di concerti in Festival e rassegne in tutto il mondo sia come solista che collaborando con orchestre e direttori di fama internazionale. Docente di chitarra presso l?Istituto Superiore di Studi Musicali "A. Peri" di Reggio Emilia tiene regolarmente Master in Italia e all'estero. Un concerto insomma davvero da non perdere, che sarà reso ancora più allettante dalle particolari offerte proposte dall'Hotel Granduca, dove lo spettacolo si svolge.
Infatti anche quest'anno l'ingresso ai concerti rimane gratuito (con prenotazione obbligatoria al numero 3339905662 o alla email amiquart@gmail.com) mentre l'hotel, in occasione di ciascun concerto, propone al pubblico la possibilità di poter cenare con gli artisti dopo lo spettacolo presso il proprio ristorante "La Limonaia" al prezzo speciale di ? 25 a persona con un menù di mare o di terra comprensivo delle bevande. La formula, denominata "La domenica in città" comprende anche, per chi lo vorrà, di poter accedere, prima dello spettacolo, alla SPA dell'hotel al prezzo speciale di ? 15 (anziché 25).
La prenotazione per la cena o per la SPA si può effettuare anche presso la reception dell'Hotel (tel. 0564 453833) o all'arrivo.