Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Grosseto, la senatrice maremmana è alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici

Rotelli, Meloni e Petrucci Rotelli, Meloni e Petrucci

La senatrice grossetana di Fratelli d'Italia Simona Petrucci è in questi giorni a Dubai, in rappresentanza del Senato e della Commissione Ambiente, alla ventottesima Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.
"Viviamo un momento decisivo ed è fondamentale ritrovarsi insieme alla Comunità Internazionale per fare il punto in tema di clima e transizione ecologica. In questo senso - commenta Petrucci - l'impegno italiano non verrà mai meno, come del resto confermato anche dalla stessa Giorgia Meloni, che alla conferenza ha tenuto un discorso in cui ha ribadito con schiettezza quanto l'Italia sia in prima linea anche per la cooperazione e il raggiungimento di obiettivi strategici come quello della sicurezza alimentare globale. Ma non è tutto, perché per noi il concetto di sicurezza alimentare non può essere separato da quello di cibo salutare e lo abbiamo dimostrato nella lotta agli alimenti sintetici e prodotti in laboratorio che danneggiano salute ed economia. E poi il sostegno ai paesi africani tramite il Piano Mattei, il nostro fondo per il clima da 4 miliardi, il ruolo concreto nel campo dei traguardi globali fissati dalla conferenza stessa: quella italiana è finalmente una dimensione internazionale autorevole e rispettata".
Simona Petrucci è anche presidente della Commissione per i diritti delle donne nei paesi euro-mediterranei presso l'APUpM (Assemblea Parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo): "Questi giorni - conclude - saranno utili anche per incontri bilaterali con i paesi membri dell'assemblea, al fine di lavorare insieme per il bene di un quadrante come quello mediterraneo, dalle potenzialità praticamente infinite ma ancora troppo poco messe a frutto".