Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Asl Toscana sud est, elisoccorso e emergenza territoriale unite sotto il direttore Stefano Barbadori

Antonio d'urso e Stefano Barbadori Antonio D'Urso e Stefano Barbadori

Il dottor Stefano Barbadori è il direttore della nuova UOC Elisoccorso ed emergenza territoriale 118 dell'area provinciale grossetana.
Soccorso sanitario sul territorio ed elisoccorso, due facce della stessa medaglia, adesso integrate nell'Unità operativa complessa Elisoccorso ed emergenza territoriale 118 area provinciale grossetana dell'Asl Toscana Sud Est, alla cui guida il direttore generale Antonio D'Urso ha nominato il dottor Stefano Barbadori che ha firmato il contratto del nuovo incarico in qualità di direttore della nascente Struttura complessa.

Laureato nell'89 alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Pisa, nel 1991 consegue l'idoneità per l'esercizio della Medicina di Emergenza e Urgenza. Da sempre nell'ambito dell'emergenza, la lunga esperienza di Barbadori annovera diversi incarichi nei pronto soccorso e sul territorio, fino al 2001 quando entra a far parte della squadra del servizio di elisoccorso dell'allora Asl 9. Nel 2018 la Direzione Aziendale della Asl Toscana Sud Est gli affida la responsabilità dell'Unità Operativa Semplice Elisoccorso, scelta confermata nel 2021 con la creazione di una Unità operativa semplice ma a valenza dipartimentale, quindi di riferimento per tutta l'Azienda.

"La mia è stata fin dall'inizio degli anni '90 una scelta di campo: ho sempre voluto e avuto la fortuna di lavorare nell'emergenza sanitaria ? dichiara Barbadori ? Ho preso servizio all'elisoccorso all'indomani della tragedia del Pegaso 2 a Tirli, vicino a Castiglione della Pescaia, dove ho perduto colleghi, ma soprattutto amici con cui avevo condiviso la mia crescita professionale; questo evento mi ha segnato per sempre e in qualche modo legato indissolubilmente a questo ambito. Desidero in primo luogo ringraziare la Direzione Aziendale, nella persona del direttore generale, dottor D'Urso, che da sempre ha creduto nel progetto di un sistema di emergenza-urgenza moderno, efficace ed efficiente. Raccolgo con orgoglio questa che per me è l'ennesima sfida professionale e di vita, con la consapevolezza di avere vicino grandi professionisti, un management attento ai processi di cambiamento nelle risposte ai bisogni di salute della nostra gente. Ringrazio anche la mia famiglia, mia moglie e mio figlio che sempre hanno condiviso, supportato le mie scelte, sostenendomi anche nei momenti di incertezza e insegnandomi che ogni cambiamento è una grande opportunità: per aspera ad astra".

"Il dottor Barbadori per la sua esperienza e la sua competenza nel settore rappresenta il professionista ideale al ruolo che da oggi va a ricoprire ? spiega il direttore generale D'Urso ? Si tratta di gestire in maniera sinergica e integrata i due aspetti del sistema dell'emergenza, quello 'su strada' per intendersi, che interessa il territorio della provincia di Grosseto e l'elisoccorso, con Pegaso 2, che invece serve tutta l'area della Sud est. Sono due servizi importanti che necessitano di una organizzazione puntuale, specialmente nella zona grossetana caratterizzata da grandi distanze e da una geografia estremamente diversificata che va dal mare alle montagne; sono il primo step di attivazione della Rete dell'emergenza a cui è affidato il compito di intervenire prima possibile, di raccordarsi con le strutture ospedaliere e a volte anche quello di provare a salvare delle vite direttamente sul luogo di soccorso. Da parte mia e della direzione aziendale faccio i migliori auguri di buon lavoro al dottor Barbadori".