Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Massa Marittima, i nuovi dati della raccolta differenziata. Trend in salita: si arriva al 68%

Ivan Terrosi Ivan Terrosi, assessore all'Ambiente del Comune di Massa Marittima

Sale la percentuale di raccolta differenziata a Massa Marittima. Nei giorni scorsi la Regione Toscana ha pubblicato i dati che certificano comune per comune le percentuali raggiunte nel 2022, registrando, per il territorio comunale massetano, un +4,13% rispetto al 2021, con il dato che sale dal 61,55 al 65,68%. E secondo il report trimestrale di Sei Toscana la crescita continua anche nel 2023 con una percentuale che si attesta sul 68%.

"Ci possiamo ritenere molto soddisfatti di queste percentuali se consideriamo che il nostro comune, a consuntivo certificato del 2019, partiva da un 58%. ? afferma Ivan Terrosi, assessore comunale all'Ambiente e all'efficientamento energetico - Ne abbiamo fatta quindi di strada: questo significa che da un lato la riorganizzazione del sistema di raccolta dei rifiuti promossa dal Comune di Massa Marittima sta dando i risultati attesi e che dall'altro la sensibilità dei cittadini sta aumentando e che tutta la comunità si sta impegnando per modificare le abitudini sbagliate e progredire sempre più verso un corretto conferimento".

"Sui dati del 2023 ? prosegue l'assessore Ivan Terrosi ? l'ultimo report trimestrale che ci ha inviato Sei Toscana relativo ai mesi di luglio, agosto e settembre, si attesta al 68%, un ottimo valore, e addirittura la percentuale del trimestre precedente registra un 68,58 %. In estate, quindi, c'è stata una leggera flessione che è fisiologica, dovuta alla presenza dei tanti turisti, comunque si tratta di un dato estremamente buono che dimostra come rispetto al 2022 stiamo continuando a crescere almeno di 2 punti percentuali."

"Ovviamente ci sono sempre i margini per continuare a migliorare: - aggiunge l'assessore Ivan Terrosi - la nuova sfida della Regione è quella di raggiungere il 75% come dato medio regionale nel 2028 e sono certo che il nostro Comune potrà darsi un obiettivo altrettanto ambizioso considerando che siamo sulla strada giusta per raggiungere il 70%. Ci auguriamo che questi buoni risultati concorrano a ricevere dei bonus sulla Eco Tassa in modo da poter veder diminuire la quota a carico di tutti i cittadini. La nota dolente sono gli abbandoni dei rifiuti, sui quali prosegue l'impegno del Comune attraverso le iniziative di sensibilizzazione ed educazione dei cittadini, e attraverso i controlli della Polizia municipale e degli ispettori ambientali che, grazie anche all'uso dei sistemi di videosorveglianza mobile, hanno via via individuato i responsabili degli illeciti, che sono stati sanzionati."

"Il nostro territorio - conclude l'assessore Terrosi - sta sempre più andando verso il rispetto dell'ambiente. Oltre a crescere nella raccolta differenziata, abbiamo due ecocompattatori per bottiglie in PET, abbiamo la casina dell'acqua, che a breve sarà anche a Valpiana e siamo alle prese con i lavori di efficientamento energetico delle scuole e delle strutture comunali, abbiamo avviato la realizzazione di una comunità energetica che vedrà la partenza nel primo semestre 2024, abbiamo partecipato alle giornate promosse da Legambiente con le tre nostre scuole, partecipiamo alle varie giornate di raccolta dei rifiuti abbandonati, organizzate nelle frazioni e nel capoluogo da associazioni e volontari. Insomma, c'è da essere soddisfatti e convinti di aver intrapreso una giusta direzione".