Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Follonica, associazione artigiani soddisfatta per i lavori previsti per la zona industriale

marco caverni Marco Caverni, artigiano del legno

Marco Caverni, artigiano di Follonica, manifesta la propria soddisfazione per la concretezza che il comune di Follonica sta dimostrando rispetto alle esigenze della zona industriale di Follonica: "Le nostre richieste iniziano ad essere recepite. Nella zona operano imprese che lavorano 12 mesi l'anno e danno un contributo importante alla crescita economica della città e non solo. Finalmente le richieste e le segnalazioni fatte da Cna (Confederazione Nazionale Artigianato) sul manto stradale e la segnaletica della zona industriale di Follonica iniziano ad essere recepite". Marco Caverni, presidente del "mestiere Legno" per Cna Grosseto, commenta così le notizie circa i lavori che l'amministrazione comunale della città del Golfo avvierà nel mese di gennaio.
"Questo ripaga - dice Caverni - il nostro impegno costante degli ultimi anni, evidenziando che tali interventi non potevano essere più rimandati e che realizzare piccole manutenzioni ?tampone' non era più sufficiente. Le nostre richieste sulla segnaletica e sul manto stradale, martoriato da decenni di manomissioni del sottosuolo mai correttamente ripristinato, hanno reso la circolazione nella zona industriale molto difficoltosa e, in alcuni casi, pericolosa non solo per noi artigiani che, ogni giorno, percorriamo con mezzi pesanti l'area, ma anche per i veicoli privati che sono decuplicati negli ultimi anni, grazie alla presenza di attività commerciali e di centri servizi. Il traffico della zona industriale è ormai paragonabile a quello di un centro e, come tale, la cura della manutenzione delle strade è inderogabile e non può essere sottovalutata né rimediata".
Soddisfazione anche da parte del direttore di Cna Grosseto Anna Rita Bramerini, che aggiunge: "La notizia è positiva e a lungo attesa, perché da anni sosteniamo la necessità di riqualificazione di tutta l'area artigianale e industriale per quanto riguarda i servizi in generale e la viabilità e la segnaletica in particolare. Siamo ovviamente consapevoli e compiaciuti che, anche grazie al nostro lavoro di assiduo confronto con l'amministrazione comunale si sia giunti a questo primo risultato. Ovviamente lo consideriamo un risultato parziale rispetto agli interventi ancora da fare e siamo ben consci delle difficoltà della finanza pubblica, ma ricordiamo che l'altra opera importante di cui rimaniamo in attesa è la presentazione dello studio idraulico sull'area artigianale, al quale il Comune sta lavorando e che auguriamo di conoscere nei dettagli, che consentirà all'amministrazione e alle imprese interessate di capire quali saranno i lavori da intraprendere per evitare i frequenti allagamenti che interessano tutta l'area artigianale".
Interventi importanti, quindi, che non devono fare abbassare l'attenzione sulle altre necessità della zona industriale e artigianale follonichesi. "Siamo certi - prosegue Caverni - che i lavori previsti da gennaio daranno una prima, importante, risposta alle nostre richiesta, ma non devono esaurirsi, perché serve attenzione anche per la manutenzione periodica e per quella straordinaria, che più volte abbiamo sollecitato. Non bisogna dimenticarsi della necessità di non occuparsi del solo rifacimento del manto bituminoso, ma di prevedere anche un controllo puntuale sulle manomissioni necessarie per i sottoservizi. "L'annuncio del Comune rappresenta - conclude Caverni ? un positivo passo avanti anche perché dimostra la volontà di cambiare strategia nel modo in cui si considera l'area artigianale."