Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Orbetello, undici anni fa la terribile alluvione che mise in ginocchio la popolazione di Albinia

Alluvione albinia L'alluvione ad Albinia

Undici anni fa una terribile alluvione colpì e mise in ginocchio la popolazione dell'Albinia. Tonnellate di fango ed acqua sprigionate dall'esondazione dell'Albegna si abbatterono sulle case e tra le strade. A ricordare il tragico avvenimento il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna. Sulla sua pagina Facebook scrive:
"Era il 12 novembre 2012. Una data rimasta impressa nel cuore di ognuno di noi. In quel fiume di fango persero la vita sei persone. La melma s'impadronì delle campagne e delle zone residenziali portando la devastazione. Uno scenario da incubo".
"Mi ritorna alla mente l'angoscia per le sei vittime, per gli animali rimasti intrappolati e morti, per la gente che aveva perso tutto e piangeva disperata. Ricordo il rumore degli scarponi nel fango. E rivivo immagini di panico, terrore, senso di sopraffazione. Siamo riusciti a risollevarci. Tutti quanti uniti, insieme. La Maremma, seppur colpita nel profondo, è stata grande. Ma occorre lavorare ogni giorno affinché eventi come quello non si ripetano. Sì, perché la natura possiede una forza sconvolgente. Nel bene e nel male. Ma l'uomo, con le sue scelte, gioca un ruolo fondamentale. Ed essere consapevoli di questo e agire di conseguenza significa già molto".